La Repubblica racconta l’Italia Sotterranea

Da Trieste alla Sicilia, un’Italia sotterranea da scoprire. Un universo che meraviglia e sorprende.
L’Umbria è al centro di un gran lavoro di recupero e promozione della sua parte celata e ha in Orvieto e Narni i migliori biglietti da visita.  A Narni, alla fine degli anni Settanta, un gruppo di giovani speleologi  –  conosciuti come la banda del buco in paese  –  riporta alla luce un tesoro sotterraneo che va dai tempi della Roma imperiale all’ango- sciosa visione medioevale delle segrete della Santa Inquisizione, con la sala dei tormenti, passando per i bellissimi affreschi del XII secolo di una piccola chiesa del convento di San Domenico. Leggi tutto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi